green inside

Idratarsi al mare:
qualche piccolo suggerimento

Benessere, Acqua, Idratazione, Mare

Estate: tempo di vacanze, di sole e, perché no, di spiaggia.
Ma come viverla al meglio anche in riva al mare, stando attenti alla nostra salute? Nutrendosi bene, ma anche bevendo in modo equilibrato.
Naturalmente, l’elemento protagonista di una corretta idratazione è sempre lei: l’acqua!

La ricetta migliore è sempre la stessa: non restare troppo tempo sotto la luce diretta del sole e assumi una quantità di H2O pari a quella persa durante la sudorazione, senza mai esagerare. Come regola di base, l’approvvigionamento idrico va dosato e “spalmato” nel corso della giornata, per evitare di ostacolare la digestione o aumentare in modo pericoloso la pressione arteriosa.
Anche le bibite con elettroliti, o a base di frutta, possono darci una mano, specialmente se stiamo facendo uno sforzo fisico prolungato, ad esempio giocando a beach volley o correndo in riva al mare. Ma attenzione: l’acqua –meglio se non troppo fredda e non gassata- resta sempre l’ingrediente chiave!

Un altro modo di mantenersi ben idratati è consumare frutta o verdura contenenti un quantitativo di acqua superiore all’85%, come ad esempio:
– Cetrioli e lattuga – 96%
– Sedano e ravanelli – 95%
– Pomodori e cavolfiore – 94%
– Peperoni e spinaci – 92%
– Ciliegie e angurie – 92%
– Cantalupo – 90%
– Pesche – 88%
– Ananas – 87 %
Al contrario, sono da evitare eccessive quantità di caffeina, in quanto diuretica, e di bevande alcoliche, che contribuiscono a deidratare il nostro corpo. Anche tè e bibite gassate non sono gli alleati migliori per il benessere, soprattutto queste ultime: il loro eccessivo contenuto zuccherino le rende infatti pericolose se assunte in modo esagerato.
E ora… non resta che correre in spiaggia a divertirsi!

Marco Meneghetti