my healthy coach

Il fondo.
Alla scoperta della natura con gli sci ai piedi

Sci, Benessere, Inverno

Allenare il nostro corpo immersi nella magia della natura invernale: questo è lo sci di fondo, uno sport praticabile a tutte le età! Scopriamo insieme questa affascinante disciplina e i suoi benefici.

Identikit di uno sport
Lo sci di fondo ha origini antiche: fin dal Medioevo i popoli scandinavi e asiatici utilizzavano attrezzature e tecniche molto simili per spostarsi tra le regioni sconfinate del Nord. Nel 1520 Gustavo Vasa, a capo della ribellione svedese contro gli invasori danesi, percorse un tragitto di 90 chilometri che dal 1922 è riprodotto ogni anno durante la Vasaloppet, la più famosa e importante gara di fondo del mondo. Nel 1888 il futuro Nobel per la pace Fridtjof Nansen riuscì persino a compiervi la traversata della Groenlandia! Le tecniche attualmente in uso sono due: quella “classica”, che consente di muoversi su un percorso tracciato in solchi sotto forma di binari, e la “skating” o alternata, il cui movimento non risulta a un primo sguardo troppo dissimile da quello dei pattinatori su ghiaccio.

Gli effetti sul corpo e sulla mente
Grazie alla sua natura di sport “full body” e ai suoi movimenti ampi e coordinati, lo sci di fondo aiuta sia l’apparato muscolo-scheletrico che quello cardio-vascolare: il primo viene attivato in particolare per quanto riguarda il cingolo scapolare, la schiena, il collo, gli addominali e gli arti inferiori; il secondo acquisisce resistenza e regolarità, oltre a beneficiare della riduzione dei i battiti e della pressione sanguigna. Inoltre, un’ora di esercizio consente di consumare ben 1000 calorie! Senza dimenticare i paesaggi meravigliosi che è possibile attraversare con un paio di sci ai piedi, un vero e proprio toccasana contro lo stress. Non ha importanza la dimensione competitiva: si tratta di un passatempo praticabile davvero da chiunque, senza dover minimamente considerare record, tempi o exploit tecnici. Inoltre, i costi contenuti lo rendono lo sport invernale ideale per chi non vuole spendere troppi euro, a differenza dello sci alpino o dello scialpinismo.

Insomma, non resta che provare! Siete pronti per una nuova avventura sulla neve?

Marco Meneghetti