La prima regola del benessere
si impara a tavola

bollo_ph8
bollo_ph8

Il 63% della popolazione mondiale considera una corretta alimentazione il sistema ideale per prevenire malattie croniche: anche in Italia, negli ultimi dieci anni si è registrato un sensibile aumento tra quanti seguono una dieta sana ed equilibrata.

(Fonte: Nielsen “Global Health and Ingredient Sentiment”, 2016)

L’importanza di saper scegliere gli alimenti giusti
ventaglio-cibo-acido-alcalino-ph8
Una dieta sana si compone di molti elementi. Per questo, durante la settimana è importante gestire la propria alimentazione alternando in maniera attenta diversi cibi: carni, legumi, uova, pesce. Latte e yogurt sono invece raccomandati ogni giorno. Allo stesso modo, alimenti come salumi, carni grasse, dolciumi, in quanto ricchi di grassi, vanno consumati con moderazione. Tra i condimenti si consiglia l’olio di oliva, meglio se extravergine; è bene inoltre limitare l’uso del sale, sostituendolo quando possibile con spezie, erbe aromatiche, aglio e cipolla.
Frutta e verdura, due grandi alleati del nostro benessere
importanza-di-frutta-e-verdura
Un’adeguata assunzione di frutta e verdura è di importanza fondamentale per una sana alimentazione. Infatti, questi cibi contengono una serie di nutrienti in grado di aiutare il nostro corpo a raggiungere il benessere: fibre solubili, vitamine e minerali (ad esempio potassio e magnesio).
Nessun alimento è completo: per questo, anche in questo caso combinare differenti varietà di cibi permette di bilanciarne gli effetti, evitando l’insorgere di eventuali carenze (vitaminiche, caloriche, minerali...) in termini quantitativi e nutritivi.
Una mela al giorno... ma anche un’arancia, una banana, o un’albicocca!
una-mela-a-giorno
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda di consumare cinque porzioni di cibi sani (tre di frutta e due di verdura) al giorno, per un totale minimo di 400 grammi: una porzione può essere costituita da un frutto intero, da un piatto di insalata, da una spremuta... Il tutto combinato con una corretta idratazione!
Sempre secondo l’OMS, l’assunzione di 600 grammi di frutta e verdura al giorno contribuirebbe in modo significativo alla diminuzione delle malattie cardiovascolari, anche tra i più giovani.
M-firma
vedi anche
Le nostre acque
pulsante-correlati