you are what you eat

La vitamina E e il suo potere conto i radicali liberi

Nutrirsi con equilibrio, Vitamina E

Vitamina E, anche chiamata tocoferolo, è una straordinaria vitamina che fa parte delle vitamine liposolubili. Viene quindi accumulata nel corpo, in particolare a livello epatico, e viene rilasciata appena diventa necessaria per svolgere determinate funzioni.

La funzione principale della vitamina E è la sua attività antiossidante: combatte i radicali liberi, protegge le membrane e favorisce il rinnovo cellulare. Questa funzione la rende importante per la prevenzione tumorale e per proteggere l’organismo dai danni dell’inquinamento ambientale, delle radiazioni luminose e solari. E’ importante anche durante la gravidanza e nell’età infantile, perché promuove la crescita e lo sviluppo neurologico del bambino. Anche negli anziani è importante: è infatti coinvolta nel mantenimento delle funzioni cognitive e rallenta l’evoluzione delle demenze senili.

Poco conosciuto è invece il suo ruolo nella salute cardiovascolare: è in grado di ridurre i processi di aggregazione delle piastrine, con conseguente riduzione di emboli, placche e trombi nelle arterie. In più l’azione della vitamina E aiuta ad aumentare il livello del colesterolo HDL, quello “buono”.

vitamine

In che alimenti si trova la vitamina E?
Seguire un’alimentazione mediterranea (vera!) garantisce un buon apporto di questa vitamina.

La principale fonte di vitamina E è l’olio extravergine d’oliva che, in una dieta mediterranea, non dovrebbe mai mancare e andrebbe assunto quotidianamente.
Ma questa vitamina è presente anche in altri oli vegetali, in particolare nell’olio di girasole, di arachidi e di germe di grano.

E’ presente anche in molti vegetali a foglia verde come spinaci, crescione e nei legumi.
Altri alimenti naturali che sono fonte preziosa di vitamina E sono: nocciole, mandorle, noci, pinoli, fiocchi d’avena.

olio oliva

Secondo i nuovi Larn (Livelli di assunzione raccomandati di energia e nutrienti) l’assunzione quotidiana di vitamina E consigliata è pari a 15 mg di alfa-tocoferolo. In casi in cui si ritiene importante il ruolo antiossidante, è assunta anche tramite integratori.

L’assorbimento della vitamina E è favorito dai grassi alimentari, vitamina C e selenio.
La vitamina E degrada ad alte temperature, ed è altamente sensibile al calore ed alla luce. Per questa ragione sarebbe preferibile assumere oli vegetali a crudo ed evitare di cuocere eccessivamente le verdure che la contengono.

Francesca Oggionni
Dietista libero professionista
“Credo fermamente che un'alimentazione equilibrata
sia essenziale per ritrovare il nostro benessere.”
Mi sono Laureata in Dietistica presso l’Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia, con voto finale 110/110 e lode. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Alimentazione e Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia, con voto finale 110/110 e lode.

Attualmente pratico l’attività di libera professione a Rivolta d’Adda (CR) e in altre strutture dove svolgo visite dietetiche ambulatoriali; frequento l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, collaborando con la dietista dott.ssa Manuela Pastore.