you are what you eat

Pomodoro: rosso per amore

Nutrirsi con equilibrio, Pomodoro

Rossi, tondi e buonissimi: i pomodori sono di stagione da maggio a settembre. Quindi questa è la loro bellissima stagione!

E’ un frutto appartenente alla famiglia delle Solanaceae ed è originario del Messico e dell’America centrale. E’ grazie agli esploratori spagnoli che è arrivano nel resto del mondo, anche da noi.

In Italia è uno degli ingredienti più caratteristici e più presenti in diverse ricette tradizionali: pensiamo alla pizza, ma anche alle melanzane alla parmigiana o alle lasagne. Insomma, noi italiani abbiamo imparato bene come usarlo. E cosa c’è di più buono del profumo della passata di pomodoro che sobbolle in pentola, accompagnata da una buona dose di basilico fresco?

Esistono tantissime tipologie e varietà di pomodori: rossi, gialli, tondi, a forma allungata, piccoli..

Possiamo dividerli così:
– pomodori da insalata: cuore di bue, costituto fiorentino, pomodoro nero di Crimea
– pomodorini: ciliegini, datterini, black cherry, principe borghese, camoni
– pomodori da salsa: tondo romano, San Marzano DOP.

Proprietà
Il pomodoro è un’ottima fonte di antiossidanti. Il più presente è il licopene, che conferisce ai pomodori il loro colore rosso.

Il licopene è un antiossidante che protegge l’organismo dall’azione dei radicali liberi: in particolare sembra che sia potenzialmente utile per proteggere la pelle e, per gli uomini, dal tumore alla prostata. Questo antissidante resiste le temperature e, anzi, è risultato essere molto più biodisponibile dopo la cottura: quindi via libera alla cottura dei pomodori per condire la pasta e farsi il pieno di licopene.

Un altro antiossidante ben presente in questo frutto è la zeaxantina: aiuta a proteggere la vista e le mucose.

Dal punto di vista vitaminico è molto ricco di vitamina C, utile per la vista, e vitamina K, che regola la coagulazione. Di sali minerali ne abbiamo molti: potassio, calcio e fosforo in primis. I pomodori sono un carico di sali e ossalati: questo tende ad avere un effetto negativo sulla ritenzione di liquidi, effetto che può essere ridotto associando della cipolla cruda.

Controindicazioni
L’allergia al pomodoro è una delle più diffuse e può manifestarsi con svariati sintomi: a carico dell’apparato gastrointestinale o con sfoghi cutanei. Se si avvertono sintomi di questo genere può essere utile indagare l’allergia (non l’intolleranza!!!).

Proprio per il loro elevato contenuto di sali minerali, il consumo di pomodoro può interferire con l’assunzione di diuretici: è sempre bene chiedere consiglio al medico.
Inoltre non è infrequente che il consumo di pomodoro venga associato a disturbi gastrointestinali: soprattutto pazienti che soffrono di intestino irritabile o diverticolosi possono avere qualche effetto collaterale consumando pomodori. Per questi pazienti sempre meglio eliminare i semi e consumarli cotti, ammorbidendo la pelle.

In cucina
Sono tantissime le ricette con i pomodori, soprattutto nella stagione estiva: una semplice insalata di pomodorini con basilico e olio extravergine d’oliva; bruschette che possono accompagnare un pasto; pomodori ripieni. Un abbinamento must dell’estate è, come sempre, pomodori e mozzarella nella famosa Caprese. E’ un piatto fresco, ma erroneamente considerato “leggero”: la mozzarella non è un formaggio magro e il suo frequente consumo non è consigliato. Inoltre l’unione di pomodoro e mozzarella, per la grande quantità di sali minerali contenuti, non è adatto a chi è soggetto a ipotensione, intensa sudorazione e ritenzione di liquidi.

Per il resto, inserire pomodori nella propria alimentazione estiva è…un’idea fantastica!

Francesca Oggionni
Dietista libero professionista
“Credo fermamente che un'alimentazione equilibrata
sia essenziale per ritrovare il nostro benessere.”
Mi sono Laureata in Dietistica presso l’Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia, con voto finale 110/110 e lode. Ho conseguito la Laurea Magistrale in Alimentazione e Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Milano, Facoltà di Medicina e Chirurgia, con voto finale 110/110 e lode.

Attualmente pratico l’attività di libera professione a Rivolta d’Adda (CR) e in altre strutture dove svolgo visite dietetiche ambulatoriali; frequento l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano, collaborando con la dietista dott.ssa Manuela Pastore.