8 sport da praticare all’aperto
con l’arrivo della primavera

Il cambio dell’ora e l’arrivo della primavera permettono di spendere un maggior numero di ore all’aria aperta. La luce del sole è un toccasana per il nostro sistema immunitario. Con l’arrivo del caldo, torna la voglia di muoversi e il desiderio di rimettersi in forma anche per chi, durante l’inverno, vive un momento di stallo. Per chi lavora tutto il giorno dietro ad una scrivania, diventa possibile, una volta finito il lavoro praticare dell’attività all’aria aperta. Inoltre per gli amanti dei weekend fuori porta, si possono organizzare delle gite con la finalità di praticare sport nella natura, a solo qualche ora di auto dalla città.

I benefici dello sport outdoor

Che sia al parco sotto casa, al mare o in montagna fare sport all’aria aperta è una risorsa preziosa per l’organismo. Sono davvero tantissimi i benefici per la salute sia fisica che psicologica. La natura offre di per sé degli “attrezzi” gratuiti, come panchine, saliscendi, percorsi di qualche chilometro, pareti naturali, tavoli. Tutti questi elementi della natura e anche quelli che sono stati installati dall’uomo negli ambienti naturali, possono essere sfruttati per costruire un allenamento divertente e funzionale. Viene quindi sfruttata anche la capacità creativa dell’individuo che deve “ingegnarsi” e costruire un allenamento, senza avere a disposizione i costosi macchinari delle palestre, che spesso rendono pigri. Ma la cosa più bella del praticare un’attività Outdoor è il contatto con gli elementi della natura: l’aria, l’acqua, ma anche i colori degli alberi e delle foglie.

Volete mettere la bellezza di correre di fianco ad un bosco o di fare surf immersi nelle onde del mare a inizio maggio? Spesso si crede che questo tipo di attività siano costose ed elitarie, in realtà la maggior parte di questi sport sono gratuiti e di facile accesso a tutti. Ogni volta il paesaggio cambia, complice anche il meteo perciò correre anche due volte nello stesso posto a distanza di una settimana, può farvi vivere due esperienze completamente diverse.

Alla fine di un’intensa attività sportiva all’aria aperta, soprattutto nelle ore di punta o quando l’umidità è molto alta, è fondamentale re-idratarsi. Vi consiglio un’acqua alcalina, con un pH>8 per apportare maggiore benessere all’organismo.

Quali sono gli 8 sport da praticare all’aria aperta questa primavera

  1. Running: partiamo dall’attività low cost che può essere svolta ovunque, anche nel parco della propria città. La corsa permette di allenare il sistema cardiocircolatorio e i muscoli. Avete mai pensato di esplorare la vostra città a passo di corsa? Per iniziare si può alternare la corsa alla camminata;
  2. Allenamento funzionale al parco: ciò che fate in palestra sul vostro tappetino, potete farlo anche a cielo aperto. Potete sfruttare le panchine e le altalene presenti nei giardini pubblici, per allenare anche la parte alta del vostro corpo;
  3. Yoga nella natura: questa pratica antichissima che permette di connettere corpo, mente e spirito è un’esperienza unica se viene vissuta in un posto tranquillo e silenzioso. Esistono tappetini da yoga da viaggio che potete portare nel vostro backpack;
  4. Trail running: correre su e giù per i sentieri di montagna è una cosa da fare almeno una volta nella vita. Quando si parla di montagna, la sicurezza viene al primo posto. Quindi vi consiglio di andare con un amico esperto che pratica questa attività già da tempo e di iniziare con dei percorsi per principianti;
  5. Arrampicata sportiva: per chi è solito fare climbing o bouldering in palestra, con l’arrivo della primavera arrivano anche le prime uscite in falesia. Se non avete mai arrampicato su roccia viva, sappiate che una volta provato potreste non farne più a meno. Per questa attività serve dell’attrezzatura specifica, ma spesso le palestre di arrampicata organizzano escursioni di gruppo, fornendo il materiale necessario;
  6. Trekking: un buon compromesso tra il trail running e la semplice corsa in pianura. Questo tipo di attività permette di trascorrere una giornata salendo e scendendo i sentieri delle montagne, senza affaticarsi eccessivamente, ma attivando tutti i muscoli del corpo. Naturalmente il pranzo in baita è d’obbligo;
  7. Surf: spesso si pensa che questa sia un’attività che si può praticare solo uscendo dall’Italia. Potreste rimanere felicemente sorpresi, nello scoprire che anche nel Bel Paese, da nord a sud, a partire da maggio, ci sono tantissimi surfisti in cerca dell’onda perfetta. Per chi ama il mare può essere un’alternativa ai classici allenamenti. Informatevi sui maestri di surf che insegnano vicino a voi, per approcciarvi a questo mondo;
  8. Kayak, canoa e canottaggio: nelle principali città italiane ci sono diversi club e scuole del settore, che vi possono aiutare ad avvicinarvi a questo sport. Per chi pensa che durante queste attività si allenino solo gli arti superiori, vi invito a fare una prova per ricredervi.

Ora non vi resta che scoprire quale è lo sport Outdoor che fa per voi e non perdere un solo giorno di sole.

 

Articolo a cura di:

BEATRICE MAZZA
Personal trainer
“Un corpo è sano solo se nutrito ed allenato
nel modo giusto ma non c’è benessere reale se non
si cura anche la dimensione mentale e interiore.”
Laureata nel 2015 in scienze motorie e certificata personal trainer Issa Eu e running coach. Tuttavia dopo aver lavorato per due anni come trainer mi sono accorta che nel mio modo di prendermi cura del corpo delle persone mancava una parte importante. Così prima la mia certificazione come mindfulrunning coach e poi quella di yoga Teacher 200YT (2016), hanno contribuito alla mia specializzazione nel settore.