my healthy coach

Basket ruggente: la storia del Brescia Leonessa

Basket, Benessere, Acqua

Da sempre, Brescia è una città profondamente legata allo sport. Calcio, automobilismo (la Mille Miglia!), pallanuoto sono soltanto alcune delle discipline nelle quali la località lombarda ha saputo dare il meglio di sé: ma ce n’è un’altra, il basket! Per questo, oggi vi raccontiamo la storia del Basket Brescia Leonessa.

Brescia Basket

La palla a spicchi e Brescia: una storia d’amore
Brescia è da sempre legata al mondo del basket: oltre al fatto di essere la città natale di Sergio Scariolo, coach della Spagna campione del mondo, ne è una prova la storia del Basket Brescia, nato nel 1957 e militante ininterrottamente nella massima serie dal 1974 al 1992, poco prima di scomparire dalle scene lasciando la città priva di un club professionistico sino ai primi anni Duemila.
L’anno di nascita ufficiale dell’attuale Basket Brescia Leonessa è però il 2009, quando viene rilevata la società Juvi Cremona per dare vita a un nuovo progetto sportivo: in quest’ultimo, che prende parte alla Serie A dilettanti, confluiscono anche alcuni giocatori del club originario, tra i quali l’intero staff tecnico. Il soddisfacente quinto posto nella stagione regolare prelude al primo grande successo ottenuto l’anno seguente: la promozione nell’allora Legadue, nella quale nel 2013 arriverà persino l’approdo alla finale persa contro Pistoia. Per l’ascesa nell’Olimpo del basket italiano bisognerà però attendere il 2016, quando una strepitosa ascesa porta i bresciani ad imporsi sulla Fortitudo Bologna e a raggiungere finalmente la Serie A1.

Maniva Basket Brescia

La Serie A e i recenti successi
Con la tanto attesa promozione arrivano anche i nomi “di spessore”: giocatori come Marcus Landry e Luca Vitali, Jared Berggren e Michele Vitali. Grazie a loro, la stagione di debutto si chiude al decimo posto, centrando le semifinali di Coppa Italia. Ma è l’anno successivo a risultare il migliore di sempre, con il secondo posto in Coppa, il terzo posto in regular season e le semifinali Scudetto, perse contro il Milano dopo un ottimo inizio. Nel 2018, la perdita di alcune colonne del team provocano qualche contrattempo a quest’ultimo, che tuttavia acquisisce elementi quali Jordan Hamilton e Awudu Abass. C’è anche il tempo per debuttare nell’EuroCup e battezzare il PalaLeonessa, nuovo fortino della formazione bresciana. La stagione termina al dodicesimo posto, ma un posto in Europa è (nuovamente) garantito: nel 2019-20, il Leonessa si trova inserito nel medesimo girone di società storiche come l’Olimpija Lubiana e il Nanterre.

E oggi? Le pagine successive sono ancora bianche: ma siamo certi che i nostri ragazzi hanno già in serbo qualcosa di bello da scriverci! Forza Brescia!

Marco Meneghetti